SHARE

Il 23enne azzurro riscrive la storia del tennis italiano 

Nei quarti di finale supera al tie-break il francese Gael Monfils e conquista un posto tra i migliori quattro di Flushing Meadows

 

 

 

Matteo Berrettini compie un’altra impresa agli Us Open in corso di svolgimento sui campi in cemento di Flushing Meadows a New York

Questa volta il 23enne romano nei quarti di finale supera al tie-break, in un match al cardiopalma dopo una battaglia sportiva durata quasi quattro ore, il francese Gael Monfils numero 13 del ranking mondiale con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-2, 3-6, 7-6. Era dal ’77 che un azzurro non arrivava così avanti nel torneo: ci riuscì Barazzutti, ma si giocava sulla terra verde di Forest Hills e non a Flushing Meadows. Berrettini è diventato così il quarto italiano nell’Era Open a centrare una semifinale Slam dopo Panatta, Barazzutti e Cecchinato.

Partita dopo partita ha riscritto la storia del tennis italiano. All’esordio nel primo turno si è imposto sul francese Richard Gasquet numero 36 Atp (Association of Tennis Professionals), mentre al secondo turno ha avuto la meglio sull’australiano Jordan Thompson numero 55 del ranking mondiale, quindi il successo prima sull’australiano Alexei Popyrin e poi negli ottavi sul russo Rublev; infine nei quarti ha superato il numero 13 al mondo Gael Monfils. Nel penultimo atto del torneo newyorkese adesso lo attende un match proibitivo contro il numero due al mondo Rafael Nadal, vincitore di 18 titoli del Grande Slam. Il maiorchino ha dalla sua parte il favore del pronostico, ma visto il Berrettini che abbiamo ammirato sin qui sognare un’altra impresa è possibile e comunque vada il suo torneo lo ha già vinto.
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here