SHARE

Sere d’estate al Castello

Il 20 agosto si allieta con i TIROMANCINO

Dopo il successo delle prime tappe live arrivano al Castello di Santa Severa, martedì 20 agosto alle ore 21.30, i Tiromancino nell’ambito della rassegna Sere d’Estate, organizzate dalla Regione Lazio e realizzate da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella e Coopculture.

Il concerto è a cura di On Air.


Tra i più grandi successi e le nuove avventure musicali, il tour dei TIROMANCINO è partito con il botto.

La band, guidata dalla straordinaria sensibilità artistica di Federico Zampaglione, continuano a regalare al grande pubblico i loro spettacoli imperdibili, ricchi dei più grandi successi e di sorprese.

I concerti sono stati la prima occasione per poter ascoltare il nuovo singolo, VENTO DEL SUD un brano costruito su calde e ritmate atmosfere tropicali, che segna il ritorno dei Tiromancino in Virgin/Universal Music Italia, label con la quale in passato hanno realizzato album molto amati come La Descrizione Di Un Attimo, In Continuo Movimento e Illusioni Parallele.

Il video, con la regia stessa di Federico Zampaglione, è stato girato in Puglia, più precisamente a Mottola nella provincia di Taranto, un posto caro all’artista romano che proprio lì ha trovato un buen ritiro lontano dalla frenesia della capitale, un luogo baciato da quel “Vento del sud” che Zampaglione canta nel suo nuovo inedito dove tornare a godere delle cose semplici e della compagnia delle persone amate.

Nel Tour Federico Zampaglione (voce e chitarra), Antonio Marcucci (chitarra elettrica), Francesco “Ciccio” Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria e percussioni) e Fabio Verdini (pianoforte e tastiere) saranno accompagnati da Fabrizio Mandolini al sassofono e, ancora una volta, dall’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno. Tra le orchestre sinfoniche più importanti a livello europeo, l’ensemble ha collaborato tra gli altri con Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Sam Smith e Luis Bacalov.

I Tiromancino

Nascono nel 1989 e, con le loro sonorità unica e sperimentali, diventano negli anni ’90 una delle band di riferimento nella scena musicale indie. Nel 2000 il grande successo di La Descrizione Di Un Attimo li consacra ufficialmente e, alla guida del leader storico Federico Zampaglione, pubblicano altri otto album, collezionando dischi di platino e dando vita a veri e propri classici della musica italiana.

Anche l’attività live è costante e la band si è esibita nel corso degli anni in migliaia di concerti in teatri, arene, palazzetti e festival. Tra i molti premi vinti per i loro testi e musiche, si annoverano anche quelli per i videoclip, spesso diretti da Zampaglione, che hanno superato nel tempo 70 milioni di visualizzazioni.

Federico dal 2007, infatti, è anche regista e sceneggiatore, ha scritto e diretto Nero Bifamiliare, Shadow e Tulpa. Shadow in particolare è l’horror italiano più venduto al mondo degli ultimi 20 anni e grazie a questo film, Zampaglione è stato definito the new Dario Argento.

Nel 2017 Federico ha pubblicato anche il suo primo romanzo, Dove Tutto è a Metà (Mondadori), scritto a quattro mani con Giacomo Genisi.

Nel 2018 viene pubblicata una nuova versione del brano Due destini, cantata in duetto con Alessandra Amoroso, che anticipa l’uscita del nuovo album Fino a Qui, contenente 14 delle canzoni più significative del gruppo, riarrangiate e reinterpretate insieme ai più importanti artisti del panorama della musica italiana tra cui Jovanotti, Tiziano Ferro, Elisa e Biagio Antonacci.

Si ringraziano gli Special Sponsor di Sere d'Estate
Poste Italiane e Volkswagen Group Italia

Castello di Santa Severa
SS1 Via Aurelia, Km 52,600,
00058 – Santa Marinella
T. +39.06.39967999
Print Friendly, PDF & Email
SHARE
Previous articleApre in Italia il primo Museo del Saxofono 
Next articleUs Open, impresa storica di Berrettini: il romano batte Rublev e vola ai quarti
Elena Galifi
Sono un'appassionata giornalista, iscritta nell'elenco pubblicista dal 1993. Nel Punto News.net sono il Direttore Responsabile. L’ho creato nel 2012 e oggi, con un rinnovato team, lo ripropongo in una nuova versione. Considero la comunicazione da sviluppare in ogni forma espressiva. Per me è l’elemento essenziale per la vita e per la mia stessa esistenza. Di me posso dire che …la curiosità uccise il gatto ma non potrà mai uccidere me. elena.galifi@ilpuntonews.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here