SHARE

PuntoLuce di Massimiliano Facchini

Presentazione del libro Ti racconto l’Iran – realtà e pregiudizi di un paese lontano di Tiziana Ciavardini, con la prefazione di Dacia Maraini

Sabato 23 febbraio, ad Ariccia, nella sala Bariatinsky di Palazzo Chigi 

 


La mostra di gioielli

A far da cornice all’evento, organizzato da Progetto Aurora, un progetto sociale che, attraverso associazioni temporanee di scopo, crea progetti di sensibilizzazione, ci sarà, eccezionalmente ed in esclusiva per la serata dedicata all’Iran, una mostra di alcune mie creazioni, che richiamano quello che nei millenni ha accompagnato l’antica cultura Persiana attraverso i gioielli.
Si potranno ammirare anelli, orecchini e ciondoli che fanno parte della collezione privata di Gioielli d’Autore di Massimiliano Facchini.
Le mie creazioni, nate per adornare e dare luce al volto di donne che vivono situazioni di vita più “tranquilla”, vogliono invece  essere il giusto riconoscimento verso tutte le donne che in Iran, ma anche in altre parti del mondo, sono ancora in eterna lotta per arrivare ad una parità tanto agognata ma che tarda ad arrivare

Il Libro “Ti presento l’Iran” 

Questo libro non ha la presunzione di criticare, né giudicare il governo iraniano, tantomeno di valutare se e come le leggi in vigore siano giuste oppure no dichiara Tiziana Ciavardini, che per questo motivo nel saggio utilizza il termine “regime” esclusivamente nel suo significato etimologico: ordinamento politico, forma o sistema statuale o di governo. L’intento di Ti racconto l’Iran è quello di mostrare la realtà vissuta scevra dai pregiudizi. L’Iran è il paese delle contraddizioni. Da un lato è abitato da un popolo che non affronta niente con leggerezza e superficialità, dominato dalla propensione all’introspezione e alla ricerca filosofica, da una rispettosissima attenzione all’io, alla natura e all’universo intero (valori ormai estranei al mondo occidentale con la sua velocità e frettolosità) dall’altro è il paese dalle forti repressioni, dove il sentimento dominante è la paura soprattutto per tutto ciò che si fa pubblicamente (scrivere, vestirsi, frequentare gente e così via). L’Autrice dà una particolare attenzione alla condizione della donna e dice: La complessità e la difficoltà di essere donna in Iran non si palesa solo in fatti straordinari ed eclatanti, ma si vive nella semplicità della vita quotidiana, in gesti ed episodi che per noi donne occidentali sono del tutto scontati ed assimilati da sempre nella nostra cultura, ma che in questa terra divengono fonte di dure battaglie per la parità e dell’omosessuale. L’omosessualità in Iran è considerata in tutto e per tutto una “malattia” e violentemente repressa.
Dacia Maraini scrive nella prefazioneQuesto libro nasce da un grande amore per l’Iran, per gli iraniani, per la loro antica cultura e per la generale buona disposizione e capacità di accoglienza che hanno ereditato dagli antichi fasti di Ciro, di Dario, di Serse


Conosciamo l’autrice Tiziana Ciavardini

E’ una antropologa culturale e giornalista Italiana.Ha studiato presso l’Università La Sapienza di Roma e per anni si è dedicata allo studio delle religioni. E’ stata ricercatrice ed ha insegnato presso il Dipartimento di Antropologia nella Facoltà di Scienze Sociali dell’Università Cinese di Hong Kong ed è tuttora Phd Candidate. Ha svolto una ricerca inedita presso i tagliatori di teste del Borneo in una zona del West Kalimantan. E’ autrice di numerose pubblicazioni accademiche, saggi e articoli di attualità. Ha vissuto più di 24 anni fuori dall’Italia, in Medio Oriente, in Estremo Oriente e nel Sud Est Asiatico. Gli ultimi 12 anni li ha trascorsi nella Repubblica Islamica dell’Iran, paese dove si reca frequentemente, che ama da sempre e del quale spesso denuncia i gravi problemi. Conosce l’Islam Sunnita e l’Iran Sciita. Da quando Hassan Rohani ha assunto l’incarico di Presidente della Repubblica Islamica dell’Iran, ha iniziato a seguire gli eventi ed i programmi della sua nuova amministrazione. Molti suoi articoli sono stati tradotti e pubblicati sui maggiori quotidiani iraniani e spesso l’Iran gli concede la rara possibilità come giornalista straniera di scrivere per loro testate appartenenti sia all’ala ultraconservatrice che quella riformista. Ha intervistato le massime autorità iraniane e ha commentato più volte in Iran le lettere contro l’Islamofobia della Guida Suprema Iraniana Ayatollah Khamenei.

L’evento della presentazione del libro si terrà 
Sabato 23 Febbraio presso Palazzo Chigi di Ariccia alle ore 17
Dalle ore 16 sarà possibile visitare
la Mostra di Gioielli a cura di Gioielli d’Autore
di Massimiliano Facchini
e la Mostra Fotografica curata da Daria De Marchis

Saranno presenti:
Roberto Di Felice - Sindaco del Comune di Ariccia
Carla Gozzi - Assessore Politiche Sociali del Comune di Ariccia
Emilio Orlando - Giornalista
Igor Baglioni - Direttore del Museo delle Religioni "Pettazzoni"
Monica Desideri - Presidente Associazione Dharma
Tiziana Ciavardini - Autrice del libro

A seguire serata con assaggi e bevande, cucina tipica Iraniana
INGRESSO LIBERO, MA OBBLIGATORIA LA REGISTRAZIONE
progettoaurora@effemmecommunication
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here