SHARE

#vitadabikers di Massimiliano Facchini

Si è aperta alla Fiera di Roma l’undicesima edizione del Salone della Moto e dello Scooter con il quattro volte campione del mondo della Superbike Carl Fogarty e il cantante Max Gazzé

Finalmente il gran giorno è arrivato, tagliato il nastro per il Roma Motodays 2019, il Salone della Moto e dello Scooter in scena fino al 10 marzo alla Fiera di Roma, giunta alla sua undicesima edizione.

Bagno di folla e grande entusiasmo da parte dei visitatori per il testimonial d’eccezione della kermesse, il quattro volte campione del mondo della Superbike Carl “King” Fogarty, travolto dall’affetto dei fan che hanno ancora in mente le sue imprese sportive e che hanno sfruttato l’occasione per selfie e autografi. Presente anche il cantante Max Gazzè, da sempre legato al mondo dei motori e grande appassionato di moto, presente alla kermesse romana delle due ruote per presentare la moto costruita dalla Brus Industry, esclusivamente per lui. Per tutte le altre curiosità e notizie leggi gli altri articoli di #vitabikers che riguardano il Roma Motodays 2019.

Quattro chiacchere con i protagonisti intervenuti…..

Ospite speciale il cantante Max Gazzè, che ha presentato la moto della Brus Industry, modello totalmente artigianale costruita per lui da Claudio Bruscolini:

Si tratta di un’opera d’arte, una creazione elegante e funzionale, una vera eccellenza dell’artigianato italiano ha commentato. Da sempre vado in giro sulle due ruote e l’idea di realizzare una moto del genere mi ha subito esaltato. È servito un anno di lavoro ma siamo entusiasti del risultato, studiato sul mio stile di guida. Salire a bordo mi fa vivere quel senso di libertà tipico degli spostamenti in moto, alimenta ogni volta il mio amore per le due ruote trasmettendomi la continua percezione dell’istante

Pietro Piccinetti, amministrazione unico di Fiera Roma:
Fiera Roma ha una mission incentrata su sviluppo economico e socialeha commentato, Roma Motodays ha un significato estremamente importante per la nostra città che, con un territorio di 1.287 kmq e un’estensione pari a otto città italiane, conta ogni giorno sulle proprie strade oltre 395.000 motocicli circolanti. Abbiamo lavorato per arricchire il programma di contenuti, dando un grande impulso a quella che è diventata la borsa internazionale del turismo in moto più importante in Italia, all’interno di una delle manifestazioni più significative del nostro polo fieristico. La manifestazione da sempre rappresenta un punto di riferimento per la mobilità sostenibile, e quest’anno lo è ancor di più, lanciando nuove sfide, dalla green mobility alla bike economy, e rivolgendo grande attenzione alla sicurezza stradale, grazie anche al contributo che in questa edizione apporterà ANAS, presentando le proprie innovazioni tecnologiche per la sicurezza stradale.

Carl Fogarty, testimonial della kermesse:

Non venivo a Roma da quindici anni e sono felice di essere tornato in occasione di Roma Motodays. Amo l’Italia, un Paese a cui sono molto legato tramite la Ducati. Essere qui è una sensazione bellissima, apprezzo il calore della gente che ancora si ricorda di me e delle mie vittorie. Si respira un’aria particolare in mezzo a tanti appassionati che amano le due ruote. Non poteva mancare una battuta sul mondo Superbike:Sono stato critico in passato ma finalmente mi diverto a vedere il mondiale, ritengo azzeccata la nuova formula introdotta nel 2019 con tre gare a week end. Siamo sulla strada giusta per rendere la Superbike una categoria sempre più spettacolare e competitiva

Non poteva mancare la FMI, la Federazione Motociclistica Italiana, che rinnova in questa edizione la propria partnership di Roma Motodays:

Siamo entusiasti di essere a Roma Motodays, una manifestazione con cui vi è ampia collaborazione, ha commentato Giovanni Copioli, presidente di Federmoto. Fino a domenica organizzeremo diverse attività e iniziative di ogni genere: educazione e sicurezza stradale, mototurismo, moto d’epoca e sport. Roma Motodays è in continua crescere, lo potranno verificare gli appassionati che quest’anno avranno modo di divertirsi. Fino a domenica vivremo una entusiasmante quattro giorni di motociclismo

Presenti anche le istituzioni e il Comune di Roma:

Ci tengo davvero a essere qui e dare il benvenuto ai bikers, ha esordito Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro. Mi piace parlare di turismo e sviluppo economico. Le due ruote hanno un ruolo chiave nel mondo del turismo, soprattutto a Roma dove vediamo quotidianamente tanti turisti muoversi per il centro con gli scooter.

ANAS

A Roma Motodays arriva anche il know how di Anas. La società del Gruppo FS Italiane, da sempre in prima linea sul fronte sicurezza stradale, ha già da qualche anno progettato e validato con crash test una gamma completa di barriere di sicurezza di tipo continuo, ideate per tutelare e proteggere tutti gli utenti, soprattutto quelli più vulnerabili – perché meno protetti – come i motociclisti.Durante Roma Motodays, nello stand Anas, sarà esposto il nuovo modello di barriera spartitraffico centrale di tipo continuo con un dispositivo per la tutela dei motociclisti, interamente progettata da un team di ingegneri interni all’azienda

LE ISTITUZIONI

Le istituzioni confermano la loro amicizia verso Roma Motodays. Anche quest’anno saranno presenti – in ordine rigorosamente alfabetico – l’Aeronautica Militare, i Carabinieri, l’Esercito Italiano, la Polizia Penitenziaria, la Polizia dello Stato, la Polizia di Roma Capitale, la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma e i Vigili del Fuoco. Ogni stand avrà le peculiarità dell’Arma: dal simulatore di volo per l’Aeronautica, all’attività di rilevamento delle impronte digitali per la Polizia Penitenziaria.

Grande attenzione anche quest’anno alla Borsa Internazionale del Turismo su due ruote. Paese protagonista è l’Argentina.

L’immigrazione italiana ha fatto l’Argentina per questo ci sentiamo a casa qui in Italia, ha dichiarato S.E. Arnaldo Tomas Ferrari, Ambasciatore dell’Argentina in Italia. Per noi essere a Roma Motodays è un’ottima occasione per incrementare i flussi turistici verso il nostro Paese. Sono 140 mila i turisti italiani venuti da noi nel 2017 e speriamo che siano sempre di più. L’Argentina è stretta e lunga come conformazione geografica e questo la rende ideale per i viaggi sulle due ruote.

LINEA DIRETTA GRATUITA IN FIERA ROMA
Fino al 10 marzo sarà attivo un collegamento diretto
gratuito tra la Stazione Termini e Fiera Roma per tutti
i visitatori di Roma MotoDays, il salone della moto
e dello scooter, punto di riferimento per il
Centro-Sud Italia.Si tratta dell’anteprima di un 
servizio di linea che, grazie alla partnership tra 
Fiera Roma, SIT Società Italiana Trasporti e Carrani Bus,
sarà definitivamente attivo tutti i giorni dal 23 marzo.
Per questa anteprima le corse avranno cadenza oraria
con partenza da Termini alle ore 8.30
(Via Einaudi-altezza stalli autobus) e sosta presso
l’ingresso Est in Fiera Roma; alle ore 10.30
il servizio ripartirà dall’ingresso Est di Fiera Roma
verso il centro della città. 
L’ultima corsa da Via Einaudi sarà alle ore 15.30,
mentre da Fiera Roma alle ore 19.30
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here