SHARE

Dal 1 febbraio al 16 marzo il Sei Nazioni ci farà compagnia con cinque giornate estremamente appassionanti e avvincenti. Allo stadio Olimpico di Roma le partite casalinghe degli azzurri 


Manca davvero poco al Sei Nazioni 2019, il più importante e atteso torneo internazionale di rugby a 15 dell’Emisfero Nord. Un torneo che tutti gli appassionati di questo sport attendono ogni anno con trepidazione. Nato come Home Championship nel 1883, veniva disputato in un primo momento tra le quattro Nazionali delle Isole britanniche: Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia. Soltanto in un secondo momento si aggiunsero, al torneo più blasonato del mondo, prima la Francia e dal 2000 l’Italia. 
Tra le favorite alla vittoria finale l’Inghilterra e l’Irlanda sembrano partire con tutti i favori del pronostico, ma attenzione a possibili sorprese. Quali sono, invece, le aspettative dell’Italrugby? Per gli azzurri si tratterà della ventesima partecipazione consecutiva al torneo. L’obiettivo è quello di scongiurare l’ennesimoCucchiaio di Legno ‘, il “premio simbolico” attribuito alla squadra che arriva ultima in classifica. Si spera in una nazionale competitiva, che riesca a dare continuità alle buone prestazioni fatte nelle ultime partite vinte con Giappone e Georgia

È lo stesso Commissario Tecnico dell’Italia, Conor O’Shea a suonare la carica, consapevole di essere alla guida di una nazionale in crescita

Il livello di questo Sei Nazioni è il più alto da quando ci partecipiamo. Irlanda, Galles e Inghilterra sono seconda, terza e quarta forza mondiale nel ranking. Noi però possiamo essere molto competitivi quando giochiamo come sappiamo. Vogliamo creare continuità nelle nostre prestazioni come è successo con le vittorie su Giappone e Georgia e come quando, per un tempo, abbiamo giocato contro l’Australia a novembre. In questo 6 Nazioni vogliamo dimostrare ai tifosi la nostra crescita.
Si parte venerdì 1° febbraio con la partita tra Francia-Galles, mentre l’Italrugby esordirà sabato 2 febbraio in Scozia. Come ormai da consuetudine le partite interne degli azzurri si disputeranno allo stadio Olimpico di Roma: Galles (9 febbraio), Irlanda (24 febbraio) e Francia (16 marzo) le avversarie che l’Italia affronterà nelle tre partite casalinghe con l’augurio da parte della FIR (Federazione Italiana Rugby) di poter superare i 150.000 tifosi allo stadio. 

CALENDARIO SEI NAZIONI 2019

PRIMA GIORNATA
 VENERDÌ 1 FEBBRAIO
 Francia vs Galles ore 21.00
 SABATO 2 FEBBRAIO
 Scozia vs Italia ore 15.00
 Irlanda vs Inghilterra ore 17.45

SECONDA GIORNATA
 SABATO 9 FEBBRAIO
 Scozia vs Irlanda ore 15.00
 Italia vs Galles ore 16.00
 DOMENICA 10 FEBBRAIO
 Inghilterra vs Francia ore 16.00

TERZA GIORNATA
 SABATO 23 FEBBRAIO
 Francia vs Scozia ore 15.15
 Galles vs Inghilterra ore 17.45
 DOMENICA 24 FEBBRAIO
 Italia vs Irlanda ore 16.00

QUARTA GiORNATA
 SABATO 9 MARZO
 Scozia vs Galles ore 15.15
 Irlanda vs Francia ore 16.00
 Inghilterra vs Italia ore 17.45

QUINTA GIORNATA
 SABATO 16 MARZO
 Italia vs Francia ore 13.30
 Galles vs Irlanda ore 15.45
 Inghilterra vs Scozia ore 18.00
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here