SHARE

A Santa Severa va in mostra “ La grande madre

Il 20 luglio alle ore 19 in Sala Pyrgi ci sarà il vernissage della mostra dell’artista Lucia Spaccarelli ” La grande Madre”.

L’evento è organizzato in collaborazione con Regione Lazio, LAZIOcrea, Mibact, Comune di Santa Marinella e Coopculture

Una mostra che è anche un tributo all’ area sacra di Pyrgi, e alle divinità legate al culto della “ grande madre”, archetipo ancestrale della genitrice di tutti gli esseri viventi le divinità femminili come l’etrusca Uni, assimilata alla fenicia Astarte, che era considerata la Grande Madre fenicia, la moglie di Adone, qualcosa di molto simile all’ostar babilonese. Non solo, Astarte fu adorata anche dagli egizi col nome di Iside; divenne Afrodite per i greci, Venere per i romani. Divinità femminile anche la greca Leucothea, la dea dell’alba associata al generarsi della vita, con il quale Caere intese riaffermare la propria potenza dopo la sconfitta subita dagli Etruschi nel 474 a.C. contro i Greci di Siracusa nelle acque di Cuma.

La mostra è visitabile fino al 20 agosto inclusa nel prezzo del biglietto di ingresso agli spazi musealizzati del castello.

Lucia Spaccarelli

Romana, dopo il diploma artistico conosce il maestro Andrea Vizzini, artista che vive a jesolo ma siciliano di nascita, che influenza la sua arte per un certo periodo.

Dal 1999 frequenta numerose mostre collettive con l’artista Anna Maria Baratto (pittrice, scultrice , scenografa , storico dell’ arte e negli ultimi anni della sua vita anche scrittrice di numerosi romanzi pubblicati).

Nel maggio 2006 espone la sua prima mostra personale ” Source” presso l’Akķademia dei Prossimali (international center promoting art and nature onlus).

Nel 2017 combatte e vince una malattia che cambia la sua visione delle cose: riprenderà a dipingere descrivendo con gioia la natura e la sua pittura cambia da onirica e metafisica , da fredda e statica, dal figurativo vizziniano al figurativo che include il tutto ( l ‘ amore per l’ antico , l’ amore per il classico , l’ amore per la natura e per gli animali ); in un verismo figurativo anche fantastico dove l’artista si riflette in un mondo di realismo/ simbolismo.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here