SHARE

Marco Cecchinato conquista una storica semifinale nel secondo Slam stagionale in corso sulla terra rossa di Parigi. L’azzurro supera Novak Djokovic in quattro set  e riporta un italiano così avanti nel torneo dopo 40 anni. Adesso lo attende l’austriaco Thiem

Una storica impresa

Continua la marcia inarrestabile di Marco Cecchinato al Roland-Garros: secondo Slam stagionale in corso sulla terra rossa di Parigi. L’azzurro supera l’ex numero uno al mondo Novak Djokovic in quattro set dopo una battaglia sportiva durata tre ore e 25 minuti conquistando una storica semifinale: punteggio finale 6-3, 7-6, 1-6, 7-6.
Nel giro di pochi mesi il palermitano passa così dai tornei challenger alla semifinale del Roland Garros: un sogno che diventa realtà. A fine match Marco Cecchinato piange di gioia sdraiato sulla terra rossa del campo di gioco ancora incredulo per l’impresa appena realizzata portando, dunque, dopo 40 anni un italiano così avanti nel torneo parigino.

Ecco le prime parole a caldo di Marco Cecchinato che venerdì si giocherà un posto in finale contro l’austriaco Thiem:
Ho cominciato convinto che non avevo nulla da perdere e dopo aver vinto il primo set ho iniziato a crederci ancora di più. Non pensavo di fare questo match: sono stato aggressivo, convinto di vincere, coraggioso e perfetto. Ho fatto tanti sacrifici, è incredibile aver raggiunto le semifinali. Il finale della partita è stato di grande intensità e ricco di emozioni. Sui match point Novak ha giocato in modo incredibile, prima con quella volée bloccata e poi con un diritto sulla riga ma io avevo fatto la cosa giusta, così come sulla risposta che mi ha dato il successo. Come mi sentivo? Mi batteva forte il cuore…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here