SHARE

#vitadabikers di Massimiliano Facchini

C’è la grande passione per la moto dietro l’idea che ha permesso a Emanuele Vinci di trasformare un suo immobile in disuso a Noto, in provincia di Siracusa, in un ricercato ed organizzato alloggio per amanti del mototurismo che decidono di visitare la splendida Sicilia

Questo è tra i primi alloggi in Italia dedicati ai Bikers, aperto anche ai soli appassionati di motociclismo, come ci spiega il titolare Emanuele Vinci. L’idea è nata viaggiando in moto, attraverso le strade del nord Europa, dove questi luoghi dedicati ai motociclisti sono già da anni affermate realtà.

Le camere sono arredate mantenendo un gusto sobrio con accessori che richiamano il mondo delle due ruote, ci racconta, e si possono trovare vecchie targhe da officina o veri pezzi da collezionismo che acquisto dai siti internazionali specializzati di memorabilia motociclistica,compresa una stupenda Guzzi anni ’40 che è possibile ammirare nella sala Brekfast mentre si gusta una prelibata colazione con i  dolci, il pane, le marmellate e il miele della zona, prima di partire per le splendide mete, facilmente raggiungibili, che portano a scoprire Noto e la sua Valle, Taormina, l’Etna, Agrigento, Siracusa, e Marzameni.

La cura e l’attenzione per i Bikers non manca ma Emanuele Vinci ha intuito che andava dedicata anche alla moto, attrezzando un garage per la manutenzione ordinaria, compreso di lavaggio, box al coperto, carico e scarico bagagli al coperto, asciugatura degli indumenti e convenzioni con gommisti e meccanici poco distanti dalla struttura.
Il prossimo progetto, continua Emanuele Vinci, sara’ la valorizzazione dei prodotti della zona della Val di Noto, che giornalmente i miei ospiti gustano nella colazione e nelle soste dei viaggi, che in seguito potranno acquistare e farseli recapitare comodamente a casa da uno spedizioniere che ho convenzionato.

TRA I PRODOTTI TIPICI RICORDIAMO:


Lumera: Una pizza focaccia a base di salsa di pomodoro dolce, olio e basilico che profuma di estate.

Il Sesamo di Ispica: Dal 2016 presidio Slow Food, seme ambrato e ricco di sapore e’ impiegato per fare i dolci a base di miele.

La salsiccia tradizionale di Palazzolo Acreide: E’ ottenuta dalla lavorazione del Suino nero Siciliano, con piu’ proteine e carboidrati,meno grassi insaturi, piu’ ricca di Omega 3 e 6 , livelli di ferro doppi rispetto le altre carni, rappresenta un ottimo alimento per l’alimentazione mediterranea come certifica anche un recente studio dell’Universita’ degli Studi di Messina.

Giurgiulena: Dolce dalle origine arabe, e’ tipicodel periodo natalizio di questa zona.
Abase di miele, sesamo-giurgiulena,appunto in dialetto siciliano,dall’arabo gijlen.

Il Cioccolato di Modica: Lavorato come facevano gli Aztechi al tempo dei conquistadores spagnoli, e’ definito cioccolato “a freddo”, granuloso e friabile. portato dagli spagnoli a Modica, appena reduci dal Messico.

I Cannoli: Rappresentano nell’immaginario collettivo il dolce tradizonale siciliano. Varia da zona a zona la preparazione, e gli ingredienti dalla ricotta ai canditi alla cioccolata ne fanno una vera prelibatezza a qualsiasi latitudine.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here