SHARE

Roma Summer Fest – dal 23 giugno al 2 agosto

L’Estate della Fondazione Musica per Roma al Parco della Musica è Roma Summer Fest, uno dei festival più importanti per qualità e quantità delle proposte in una venue unica al mondo: la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica progettata da Renzo Piano

Torna anche questo anno, e questa volta più ricco e variegato, il Roma Summer Fest 2019, Festival musicale estivo prodotto dalla Fondazione Musica per Roma
che propone i suoi spettacoli nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica progettata da Renzo Piano.
Dal 23 giugno al 2 agosto, per quasi due mesi, prenderà vita con concerti live di grandi star italiane ed internazionali del rock e del pop, di protagonisti del Jazz, come anche della musica d’autore o del teatro che fanno del Roma Summer Fest sicuramente uno eventi dio riferimento e più importanti a livello mondiale, per qualità e prestigio.

Di seguito il programma e la presentazione dell’intero programma:


Anche quest’estate il pubblico di ogni età e gusto musicale potrà ascoltare i concerti live delle più grandi star italiane e internazionali del rock e del pop, del jazz e della musica d’autore, e assistere ad alcuni concerti dei propri idoli anche in piedi dopo la piccola “rivoluzione” lanciata l’anno scorso della cavea in versione stand up.

GIUGNO

23 E 24 GIU MÅNESKIN ■ 26 GIU IL VOLO
28 GIU RETAPE SUMMER ■ 29 GIU TAKE THAT
30 GIU TARANTA GITANA. OPI & GIPSY GOLD (EX GIPSY KING)

LUGLIO

1 LUG TIROMANCINO E L’ENSEMBLE SYMPHONY ORCHESTRA
3 LUG THIRTY SECONDS TO MARS ■ 4 LUG TOTO OPENING ACT ZFG
6 LUG GAZZELLE ■ 8 LUG SKUNK ANANSIE
9 LUG TEARS FOR FEARS ■ 10 LUG THE CINEMATIC ORCHESTRA
11 LUG IRAMA ■ 13 LUG BEN HARPER & THE INNOCENT CRIMINALS
14 LUG DIANA KRALL■15 LUG MASSIMO RANIERI MALÌA NAPOLETANA
16 LUG NICK MASON’S SAUCERFUL OF SECRETS
THE HEARTBEAT OF PINK FLOYD
17 LUG AURORA OPENING ACT CECILIA
18 LUG GIGI PROIETTI CAVALLI DI BATTAGLIA ■ 19 LUG BOWLAND
21 LUG THOM YORKE TOMORROW’S MODERN BOXES
23 LUG AFRO-CUBAN ALL STARS FEAT. JUAN DE MARCO
“A TODO CUBA LE GUSTA” 20TH ANNIVERSARY
24 LUG ANGÉLIQUE KIDJO OPENING EVA PEVARELLO
28 LUG RUFUS WAINWRIGHT
29 LUG FIORELLA MANNOIA ■ 30 LUG CARMINA BURANA
31 LUG TONY HADLEY & GERARDO DI LELLA POP O’RCHESTRA

AGOSTO

2 AGO APPARAT


I GIOVANI TALENTI ITALIANI

Il programma di quest’anno apre ai giovani talenti della scena musicale italiana. Ad inaugurare il festival sarà la doppia data di uno dei fenomeni musicali più recenti, il gruppo romano dei Måneskin, band di giovani ventenni amatissimi dagli adolescenti che si stanno facendo largo nel panorama italiano a colpi di sold out e record di visualizzazioni e streaming sulle piattaforme digitali (23 e 24 giugno). A coronare il ricco programma che ha attraversato tutta la stagione una data speciale estiva di Retape, il progetto inedito della Fondazione Musica per Roma dedicato alla scena musicale romana, con alcuni tra i migliori talenti emergenti della musica della capitale tra cui Proietti, La Batteria, Wrongonyou, Jacopo Ratini e ospiti speciali come Fabrizio Moro, Roberto Angelini, Ainè (28 giugno).
E ancora il cantautore romano Gazzelle porterà una ventata di pop romantico e urbano nella cavea (6 luglio) e Irama, vincitore del talent show Amici nel 2018, la sua musica connubio di diversi generi e influenze (11 luglio). Dal vivaio di X Factor arrivano invece i Bowland (19 luglio) progetto musicale nato a Firenze da tre amici che si sono incontrati a Teheran, che trova le sue radici in uno spazio in cui atmosfere fluttuanti e suoni insoliti si fondono con voci eteree e ritmi groovy. Tra i nomi di spicco della musica pop e d’autore italiana attesissimo il ritorno de Il Volo (26 giugno) il trio italiano che ha conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi in tutto il mondo e che festeggia dieci anni di carriera, e quello di Federico Zampaglione e dei Tiromancino che con il loro suono unico e ricercato hanno segnato dagli anni novanta le future generazioni musicali (1 luglio).

LA GRANDE MUSICA INTERNAZIONALE

Come sempre sono tanti i protagonisti della musica internazionale che vanno a comporre il programma del Roma Summer Fest, band che hanno fatto la storia della musica mondiale a partire dai Take That (29 giugno) che celebrano il trentennale ed eseguono le loro hit di successo per continuare con la band capitanata da Jared Leto, i Thirty Seconds to Mars (3 luglio) che presentano il loro nuovo album America, il disco internazionale più venduto in Italia nella settimana di uscita. E ancora in cartellone un gruppo di culto come i Toto
(4 luglio) con oltre 40 milioni di album venduti in tutto il mondo in quaranta anni di carriera, i Tears for Fears (9 luglio) che ritornano sul mercato discografico dopo tredici anni con Rule the World, The Cinematic Orchestra (10 luglio) che porta in cavea la magia di To Believe dove jazz orchestrale e rarefatto si fonde con rifrazioni cinematiche sofisticate. Ben Harper ritorna a infiammare la cavea insieme ai suoi Innocent Criminals (13 luglio) e Nick Mason’s Saurcerful of Secrets, la superband formata da Nick Mason co-fondatore e batterista dei Pink Floyd, suonerà le canzoni dei Pink Floyd in uno show incredibile (16 luglio). Altro attesissimo artista atteso in cavea Thom Yorke (21 luglio), eseguirà brani dalle sue opere da solista The Eraser, Tomorrow’s Modern Boxes e Atoms For Peace’s Amok con il produttore/collaboratore di lunga data Nigel Godrich e il visual artist Tarik Barri. In programma anche un’altra voce maschile inconfondibile lodata dal New York Times per la sua “genuina originalità” Rufus Wainwright (28 luglio).
Alta la presenza di protagoniste femminili della musica: oltre alla cantante inglese Skin leader degli Skunk Anansie (8 luglio) che presentano i brani del recente 25Live@25 per i 25 anni di musica della band, attese la regina del jazz internazionale pluripremiata ai Grammy Award Diana Krall per presentare i brani del suo ultimo album Turn up the quiet (14 luglio), la giovanissima cantautrice norvegese già vincitrice di due Norwegian Grammy Award con fan del calibro di Katy Perry Aurora (17 luglio) che ritorna dopo il successo di gennaio. Altri due ritorni estivi: Angelique Kidjo (24 luglio) tra le massime rappresentanti della world music e tra le voci più belle del mondo e la nostra Fiorella Mannoia che porta in cavea il suo Personale Tour (29 luglio) in versione estiva.

PROGETTI SPECIALI

E ancora sono tanti i progetti speciali di artisti che porteranno i loro live sotto le stelle della cavea. Il 30 giugno Taranta Gitana vedrà la grande tradizione dei balli di tarantella e pizzica e della rumba gitana flamenca insieme in uno spettacolo di grande festa popolare. In scena l’energia della Famiglia Reyes (ex Gipsy King) e la magia dell’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna e del suo Corpo di Ballo. Il 15 luglio Massimo Ranieri rivisiterà i classici della tradizione napoletana accompagnato da una formazione speciale composta da Stefano Di Battista ai sassofoni, Enrico Rava alla tromba e al flicorno, Rita Marcotulli al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria. Il 23 luglio la cavea si tingerà dei colori e dei ritmi cubani con la Afro Cuban All Star, super band cubana diretta dal maestro Juan de Marcos Gonzales, tra i produttori e musicisti più attivi della straordinaria scena musicale cubana, il fondatore del Buena Vista Social Club. La tradizione popolare e la musica colta si incontrano nei Carmina Burana (30 luglio), un grande ensemble composto da 100 musicisti traccia un ponte tra storia e tradizione, cercando di riportare i canti religiosi o profani, scherzosi, amatori, satirici, blasfemi e mistici che compongono i Carmina Burana, alla loro dimensione originaria alla quale si ispirò Carl Orff per la sua omonima composizione nel 1937. A distanza di quattro anni dal memorabile concerto in occasione dei cento anni dalla nascita di Frank Sinatra, Tony Hadley e Gerardo Di Lella Pop O’rchestra saranno invece di nuovo insieme il 31 Luglio. Ritorna il 18 luglio un fenomeno unico nella storia dell’Auditorium e del teatro con oltre 30 repliche sold out, Gigi Proietti con i suoi Cavalli di battaglia (18 luglio).
Gran finale con il live set in cavea di Apparat (2 agosto): sarà una delle rare occasioni per ascoltare un artista unico, capace di dare vita ad un’utopia dove l’elettronica Berlinese si fonde con i Sigur Ros e i Mogwai, ed in cui melodia ed armonia tornano a giocare un ruolo importante tanto quanto quello delle architetture ritmiche.

TORNA IL WALL OF FAME

Il wall fame è un progetto originale del team comunicazione della Fondazione Musica per Roma nato durante l’edizione di Luglio Suona Bene 2017 e che si è protratto anche l’anno scorso con il Roma Summer Fest e ripeteremo quest’anno.
In due anni ha accolto oltre 100 autografi dei più grandi artisti nazionali ed internazionali da Fiorella Mannoia, Max Gazzè, Clean Bandit, Alex Britti, Johnny Depp, Cateano Veloso, Sting, Shaggy, Elio e le Storie Tese, Patti Smith, Alvaro Soler, James Blunt. I wall saranno esposti durante questa edizione del Roma Summer Fest.

SCUOLA ROMANA DEL FUMETTO

Anche quest’anno si rinnova la partnership con la Scuola Romana del Fumetto con il progetto “La Musica Illustrata”. Gli allievi della Scuola racconteranno la musica attraverso il disegno, alimentando la fantasia dell’ascoltatore e catturando in diretta l’atmosfera e l’attesa dei concerti. Saranno 8 i disegni che illustreranno il Roma Summer Fest 2019 e che andranno ad arricchire la collezione delle otto illustrazioni dello scorso anno. Tutti i disegni saranno in mostra presso l’Auditorium per tutta la durata del Festival Estivo.

AMBASCIATORI SOCIAL

Dopo il successo negli altri festival della Fondazione, come Libri Come, Economia Come e tutta l’estate 2017 e 2018, ritorna l’iniziativa partecipativa dedicata agli Ambasciatori Social, un canale Instagram dedicato (@iloveauditorium) e gestito direttamente dal pubblico appassionato degli artisti che popoleranno il palco del Roma Summer Fest. Un modo originale e creativo per raccontare tutti gli eventi, dal sound-check alle standing ovation, dal punto di vista del pubblico romano e non.

YALLERS LAZIO

Il Roma Summer Fest è ancora più social quest’anno con la partecipazione della community Yallers Lazio che racconterà il Festival attraverso i suoi canali social, dedicati alla ri-scoperta dei luoghi della Regione Lazio. Dopo la social media partner per Equilibrio Festival di Danza Contemporanea gli Yallers tornano a visitare e narrare l’Auditorium Parco della Musica con il loro personalissimo ed unico storytelling.

Print Friendly, PDF & Email
SHARE
Previous articleMondiale calcio femminile, l’Italia vince il girone e continua a sognare
Next articleRomanticismo 2.0: verso un amore sempre più Fine
Elena Galifi
Sono un'appassionata giornalista, iscritta nell'elenco pubblicista dal 1993. Nel Punto News.net sono il Direttore Responsabile. L’ho creato nel 2012 e oggi, con un rinnovato team, lo ripropongo in una nuova versione. Considero la comunicazione da sviluppare in ogni forma espressiva. Per me è l’elemento essenziale per la vita e per la mia stessa esistenza. Di me posso dire che …la curiosità uccise il gatto ma non potrà mai uccidere me. elena.galifi@ilpuntonews.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here