SHARE

 

Green Festival 2019 


L’impegno della Consulta dei Giovani di Chiaravalle per rilanciare un consumo con meno sprechi ma più consapevolezza

Informazione ed Educazione per una città più vivibile come punto di partenza per un mondo più giusto: in poche parole la responsabilità che la Consulta dei Giovani di Chiaravalle ha scelto di assumersi di fronte ai cittadini. Un esempio virtuoso che farà da apripista a tante iniziative portate avanti dai ragazzi in tutta la città. 


Chiaravalle, 9 Giugno 2019 -Sarà il Parco Polivalente della Montaninapiccola finestra che da Grancetta di Charavalle, comune in provincia di Ancona, offre una veduta spettacolare sul panorama collinare marchigiano, a ospitare domenica 9 Giugno dalle ore 16:30 alle 20:00 il Green Festival: uno dei fiori all’occhiello dell’impegno della Consulta dei Giovani di Chiaravalle, che stavolta si rivolge verso “Un futuro più sostenibile” per la sua città.

Ultimo tassello della programmazione dei “No impact Days”, promossi dall’assessorato alla Cultura del Comune di Chiaravalle, il Green Festival è un evento completamente gratuito dedicato alla sensibilizzazione della cittadinanza sui vantaggi che può portare un consumo più consapevole ed eco-sostenibile delle risorse di cui disponiamo nelle nostre case così come nell’intero eco-sistema che ci ospita.

 

 

Ecco cosa prevede il programma della serata:

ore 16.30 : inizio
ore 16:30-18:00: L’Acqua: un bene di lusso… nelle mani del sommelier
Due laboratori interattivi a cura dell’associazione di divulgazione scientifica Next per Vivaservizi: un viaggio nel gusto e nelle caratteristiche dell’acqua che beviamo ogni giorno.
Ore 16:30: Quanto sprechiamo ogni giorno?Esposizione delle ricerche condotte dal Consiglio Comunale dei Ragazzi degli Istituti Comprensivi “Rita-Levi Montalcini” e “Maria Montessori”.
ore 17:30: Con gli insetti si può: Come sfruttare tutte le risorse che Madre Natura ci offre senza impattare sull’ambiente” Talk a cura di Basilio Randazzo, ricercatore presso l’Università Politecnica delle Marche
Ore 18:30: Occhio allo spreco: l’ecologia a partire dall’economia di casaUn vademecum realizzato dalla Consulta Comunale dei Giovani sulle buone pratiche per migliorare la sostenibilità dei nostri consumi.

Il progetto

è stato promosso grazie alla collaborazione con l’assessorato alle Politiche Giovanili, il Comune di Chiaravalle, i ragazzi de La Grancia, che hanno trasformato l’acquedotto sito nel parco di Grancetta nella base operativa delle loro attività per il comune, e infine la sala prove comunale Binario Uno, quest’ultima riaperta da pochi giorni con un’importante inaugurazione.

 

L’Idea

nasce completamente dalla Consulta Comunale dei Giovani che, dopo essersi impegnati per una “Chiaravalle più Giovane” durante le giornate dell’Arcobaleno in Città con la distribuzione di questionari ai giovani cittadini sulla “Chiaravalle che vorrebbero”, ora si sono messi in moto per una “ Chiaravalle più sostenibile”.

Hanno così messo in piedi un ambizioso programma di conferenze, dibattiti aperti e laboratori interattivi, mossi dalla convinzione che

 

 

 

“Non sia possibile assicurare un futuro migliore per coloro che abiteranno il pianeta dopo di noi se non partendo dal piccolo della loro città, così come non si possa realizzare un piano di gestione della città che rispetti i principi dell’ecologia se non partendo dall’economia dei consumi all’interno di ogni singola casa”

come loro stessi hanno dichiarato durante la giunta comunale del 28 Maggio scorso, a cui hanno partecipato sia i ragazzi del Consiglio che quelli della Consulta comunali.

Dunque il Green Festival, in linea con gli obiettivi della programmazione dei “No Impact Days”, non vuole essere solo un’occasione di sensibilizzazione ma anche di educazione alla gestione dell’economia di casa che, come ha ribadito lo stesso assessore alla Cultura Francesco Favi nel corso dell’assemblea, “Non può essere scissa dall’ecologia”.

Dunque domenica si partirà con laboratori interattivi in cui si andrà alla scoperta delle sostanze che ingeriamo a nostra insaputa nell’acqua che beviamo tutti i giorni. I ragazzi della Consulta illustreranno poi i risultati dell’attenta opera di documentazione dei ragazzi del Consiglio Comunale. Risultati che erano già stati resi noti al sindaco in sede dell’assemblea tenutasi il 28 Maggio e dai quali sono emersi dati sconvolgenti circa le quantità di energia elettrica, cibo e acqua che gli italiani sprecano a discapito di chi, dall’altra parte del mondo, non può permettersi neanche ciò che noi di qua buttiamo via ogni giorno. Non sono mancate poi proposte davvero geniali per ottimizzare i consumi della città, come la costruzione di una casa di distribuzione gratuita dell’acqua che limiti l’uso della plastica. Tali proposte verranno poi integrate dai ragazzi della Consulta con semplici e pratici consigli su come ridurre gli sprechi all’interno delle nostre case, convinti che la realizzazione di impianti cittadini di riduzione dell’impatto ambientale dei consumi da sola non basti, ma debba agire congiunta all’educazione di cittadini coscienti e capaci di sfruttare le risorse ambientali di cui dispongono. Di vedute più ampie ed estese all’attivazione di un’economia circolare globale sarà l’intervento di Basilio Randazzo, ricercatore presso l’Università Politecnica delle Marche, che spiegherà come ridurre l’impatto ambientale della produzione di mangimi per animali in acquacoltura mediante lutilizzo di insetti.

La Consulta Comunale dei Giovani

“Sii il cambiamento che vuoi

vedere avvenire nel mondo” (M.Gandhi)

Questo è il motto della Consulta dei Giovani, un gruppo di ragazzi tra i 16 e i 25 anni residenti a Chiaravalle e riconosciuto ufficialmente come Istituzione.  La Consulta rappresenta i giovani che vogliono partecipare all’ideazione, alla realizzazione e alla promozione di iniziative volte al benessere e al progresso sociale di tutta la comunità; favorisce il raccordo fra i giovani e le istituzioni locali, si propone di essere un punto di riferimento ed uno strumento di conoscenza della realtà giovanile locale.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.chiaravallegiovani.it/
Print Friendly, PDF & Email
SHARE
Previous articleAl Masters of Magic eletto il campione mondiale di street magic
Next articleEles Italia apre il suo primo monomarca a Porto Cervo
Elisa Giulietti
Diplomata da poco al Liceo Classico, coltivo la passione per lo scrivere alla facoltà di Lettere Moderne all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Cinema, Teatro e Sport mi appassionano, ma la Scrittura mi permette di valorizzare ogni attimo della vita, trasformando ogni spaccato del quotidiano in una pagina che sappia d’uomo, dove leggere realtà e assaporare emozioni. Un Maestro mi ha insegnato che il male è inevitabile e prima o poi tutti ne avremo a che fare. Solo sapendo dove si trova e accettando di farne parte possiamo “riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, farlo durare e dargli spazio”. Da lì ho capito che il giornalismo era la mia strada.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here