SHARE
di Stefania Cappucci

IL BALLO, COME STRUMENTO DI RISPETTO E INTEGAZIONE

DAI LOCALI DI BUENOS AIRES A ROMA LA MILONGA SUSCITA SEMPRE UNA GRANDE EMOZIONE

Il 16 novembre scorso in Via Luigi Settembrini zona Prati – Roma, l’Accademia Personal Dancer Acqua Aniene di Simone Di Pasquale, ha realizzato un progetto di ballo veramente originale.

Una performance di tango veramente fuori dal comune realizzata con uno stile di improvvisazione: una ragazza seduta al tavolo di un bar che parla con le sue amiche sorseggiando un aperitivo, inizia la musica e un giovane le tende la mano e la invita a ballare un sensualissimo tango

Protagonisti della performance sono Isabella Marcelli, bravissima allieva dell’Accademia, Marcello Mecocci e Andrea Dede Di Martino, insegnanti di tango, che durante il ballo si alternano nel condurre la ragazza.

Nell’ammirare l’elegante rappresentazione, si ha la sensazione di essere catapultati nella Parigi degli anni 20 o, ancor di più, in uno dei locali dove si balla la milonga, genere musicale folkloristico tipico della regione del Rio de la Plata in Argentina, tanto da suscitare nelle persone presenti una bella emozione, ma anche tanto stupore, visto che nessuno dei presenti ai tavoli del bar si sarebbe mai immaginato di assistere ad un ballo di tango.

Il progetto, infatti, è stato realizzato proprio per vedere come le persone potessero reagire ad un’interpretazione spontanea e imprevista di ballo.

L’esperimento ha avuto molto successo, le persone hanno reagito inizialmente con stupore, seguito da sorrisi e visi che evidenziavamo chiaramente approvazione e piacere nell’ammirare la bellezza e la sensualità che trasmette il tango.

Alla base dell’esperimento di ballo, i cui video e foto sono stati condivisi su molti social, vi è un forte messaggio di rispetto verso le donne, l’ammirazione da parte dell’uomo nei confronti della donna come femmina sensuale e di bellezza legata al rispetto di ella come un bene sacro e nobile.

Un forte messaggio, voluto proprio in un momento storico dove gli stupri e le violenze sulle donne sono ormai all’ordine del giorno, non a caso è stato scelto proprio il tango. Questo ballo infatti, si affermò come musica popolare nel rapido e tumultuoso sviluppo di Buenos Aires, ed è basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità.

Quindi un momento di riflessione che sicuramente è scattato anche inconsciamente negli spettatori che hanno ammirato questa meravigliosa performance.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here