SHARE

Dal 12 al 15 Aprile e dal 19 al 22 Aprile al Teatro Brancaccino di Roma la commedia N.E.R.D.s di Bruno Fornasari

Si ride tanto, ma si ride amaro: è una sassaiola di battute fulminanti e caustiche scagliate contro la più celebrata delle istituzioni nazionali: la famiglia tradizionale. Già dal titolo Bruno Fornasari (autore e regista) rivela l’intento ironico del suo testo, N.E.R.D. infatti allude ai quattro fratelli protagonisti (Nico, Enri, Robi e Dani) “sfigati” e prigionieri dei loro ruoli adolescenziali ma fa anche riferimento all’acronimo che in medicina indica il reflusso non erosivo (Non Erosive Reflux Desease), un classico bruciore di stomaco: fastidioso ma apparentemente innocuo.

“Non è il più forte a sopravvivere e neppure il più intelligente,
ma sopravvive chi meglio si adatta al cambiamento. L’ha detto Darwin..”


Lo spettacolo è una commedia dal cuore nero, provocatoria e irresponsabile, che parte dalla famiglia come rassicurante paradigma di una società sana per raccontarci il rovescio della medaglia: un quarto stato post moderno che cerca di liberarsi da paure e inquietudini tutte contemporanee, nellansia di rimandare il futuro e conquistarsi un presente a lunga scadenza.

Ecco allora una famiglia tradizionale: padre, madre e quattro figli maschi. Oggi è il 50° anniversario di matrimonio dei genitori e per l’occasione i quattro figli insieme ad altri parenti e conoscenti, si ritrovano in un agriturismo, famoso per banchetti e cerimonie. L’idea è quella che tutto sia perfetto, con tanto di torta nuziale, discorso dei figli e fotografie agli sposini nel parco, vicino al laghetto con le paperelle. I festeggiamenti si svolgeranno in tutta sicurezza perché il parco è stato da poco recintato per evitare che la marmaglia di stranieri là fuori possa entrare a disturbare i clienti. All’una in punto verranno serviti gli antipasti. Ma fin da subito le apparenze si sgretolano e in questa micro comunità fatta di egoismi e tanti silenzi, diventano bombe inesplose pronte a detonare alla minima scintilla.

Prima dei festeggiamenti i fratelli e gli altri familiari (tutti interpretati da Tommaso Amadio, Riccardo Buffonini, Michele Radice, Umberto Terruso) sono coinvolti in un delirio crescente… e se il vero nemico da sconfiggere fosse molto più vicino di quanto si possa immaginare?

N.E.R.D.s racconta l’instabilità emotiva e culturale di una generazione che tiene a modello, suo malgrado, un passato ormai anacronistico ed è incapace di un presente autentico. Sul futuro invece nessuno riesce a sbilanciarsi, perché a guardare avanti, dicono, si vede solo sfuocato.


N.E.R.D.s di Bruno Fornasari 
regia Bruno Fornasari 
con Tommaso Amadio, Riccardo Buffonini, 
Michele Radice, Umberto Terruso 
scene e costumi Erika Carretta 
direzione tecnica Silvia Laureti 
produzione Teatro Filodrammatici di Milano 
con il sostegno di Regione Lombardia e 
Fondazione CariploProgetto NEXT 2014
BRANCACCINO
Via Mecenate 2, Roma - 

www.teatrobrancaccio.it
Biglietto: 14,00 € + 1,50 € d. p. 
card open 5 ingressi: 55 €
Prevendita su Ticketone.it e 
presso i punti vendita tradizionali
Print Friendly, PDF & Email
SHARE
Previous articleLa Formula E sbarca sulle strade di Roma
Next articleIvan Festa racconta Fragments
Argys Rama
Sono uno studente universitario in Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali, Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Quale aspirante giornalista, vivo una meravigliosa passione per la scrittura e sono incantato dalla cultura e dalla storia. Per me ammirare un'opera d'arte o conoscere le tradizioni è un modo per coltivare se stessi. Perfeziono ogni giorno l'arte del saper ascoltare e credo in ciò che vedo negli occhi delle persone. Come credo in chi agisce, in chi non si arrende e in chi vede un punto di arrivo come un prossimo punto di partenza, e le opportunità si moltiplicano mentre vengono colte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here