SHARE
L’EDITORIALE di Elena Galifi

Cosa c’è di meglio di due chiacchiere sulle eccellenze gastronomiche italiane proprio davanti al buon cibo e all’ottimo vino?

Questo ha pensato Monica Taricco, agente di commercio specializzata nel settore food di alta gamma, organizzando l’edizione 2017 dell’evento “A Tavola con…ricercatezze, sfizi, vini e curiosità”.

La sesta edizione ha visto un incontro-confronto tra produttori e il mondo della distribuzione, della ristorazione e consumo di qualità. L’evento si è tenuto a Roma presso il Ristorante L’Archeologia nella suggestiva cornice dell’Appia Antica.

Folta la partecipazione delle migliori aziende italiane e di selezionati operatori del settore

Erano presenti rappresentanti d’eccezione dei vari comparti produttivi e di trasformazione nei settori ittico, di oli, sottoli e condimenti, salumi e formaggi, riso e pasta, tartufi e funghi, dolci, marmellate, confetture, tè, prodotti salati, frutta secca, vini, grappe e birre di tutte le regioni e provincie d’Italia.

Ha contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa la collaborazione della scuola di cucina di alto livello Tu Chef, guidata da Anna Maria Palma che hanno ulteriormente valorizzato i prodotti in mostra.

Il made in Italy premia sempre e oggi sempre di più di fronte ad un consumatore consapevole

I prodotti italiani sono unici e di altissima qualità. Inoltre uniscono al gusto le proprietà sane della dieta mediterranea. Da sempre apprezzati nel mondo, oggi rivivono una nuova era che li vede protagonisti di una riscoperta e rinnovata promozione, in virtù della consapevolezza da parte del consumatore che la salute della persona nasce proprio dalla tavola.

Le proposte gastronomiche oggi sono caratterizzate dalla riscoperta di gusti e ricette semplici.

 

La stessa produzione va a favorire sistemi sempre più orientati a procedimenti della tradizione contadina, legati ai flussi e andamenti naturali e che con il tempo andranno a sostituire sempre di più l’uso di prodotti chimici nelle varie fasi di produzione.

Così se il Bio ha preso piede sembra col tempo dover cedere il passo a sistemi biodinamici e  all’uso di semenze antiche selezionate



Print Friendly, PDF & Email
SHARE
Previous articleHoniro Label Party
Next articleRoma, tramonto di fine estate
Elena Galifi
Sono un'appassionata giornalista, iscritta nell'elenco pubblicista dal 1993. Nel Punto News.net sono il Direttore Responsabile. L’ho creato nel 2012 e oggi, con un rinnovato team, lo ripropongo in una nuova versione. Considero la comunicazione da sviluppare in ogni forma espressiva. Per me è l’elemento essenziale per la vita e per la mia stessa esistenza. Di me posso dire che …la curiosità uccise il gatto ma non potrà mai uccidere me. elena.galifi@ilpuntonews.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here