SHARE

#saporiedintorni di Elena Galifi

Due giorni di delizia e sogno che spalancano le porte al Natale  per la Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro

Inaugurata a Roma a Palazzo Ferrajoli la decima edizione con tanto di taglio di nastro e di un panettone Fiasconaro di 10 Kg realizzato per l’occasione.

Presenti, oltre l’organizzatore Emanuele Giordano, il dottor Carlo Capria della Presidenza del Consiglio di Ministri, il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro e Amerigo Martucciello, presidente  del Consorzio Italiano Panettone Artigianale.

La prima tappa è a Roma il 17 e 18 novembre nella splendida cornice di Palazzo Ferrajoli, a Piazza Colonna luogo storico ed istituzionale nel cuore della Capitale. A distanza di una settimana, l’appuntamento è il 25 e 25 novembre a Firenze.


La Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro, la grande kermesse dolciaria promossa da Emanuele Giordano, è oramai un appuntamento immancabile che ogni anni fa da vetrina alle eccellenze nella produzione artigianale di prodotti da forno simbolo delle festività natalizie, realizzate ad arte dalle sapienti mani dai maestri artigiani di tutta Italia.

Per celebrare i 10 anni della manifestazione al centro della sala il grande Panettone Fiasconaro di 10 Kg. L’azienda dolciaria siciliana Fiasconaro, famosa nel mondo proprio per la qualità e varietà dei suoi panettoni che propone in tutte le occasioni e giorni dell’anno, è da sempre testimonial della manifestazione e promotrice dello spirito dell’iniziativa di Emanuele Girordano.

 

Il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro, accompagnato dal figlio Mario che ne ricalca degnamente le sue orme, inaugura così la decima edizione e nelle sue parole tradisce sempre sempre un po’ di emozione: Avevo 20 anno quando in Sicilia decidevo di realizzare i primi panettoni artigianali, quello che è un prodotto di tradizione lombarda. Oggi che sono passati 30 anni mi vedo circondato da maestri pasticceri di tutte le regioni che hanno reinterpretato questo squisito prodotto e per questo mi sento un po’ il PADRE di tutti voi. L’azienda Fiasconaro, quindi, non poteva mancare ad un evento come questo dedicato specificatamente ai dolci natalizi. Per l’azienda è un obbligo in qualità di testimonial, ma per me, personalmente, è un immenso piacere.

Presente al taglio del nastro il dottor Carlo Capria, della Presidenza del Consiglio di Ministri – Dipartimento per la Promozione e Coordinamento della Politica Economica, che ci tiene a sottolineare l’importanza di proporre una manifestazione che ha apparentemente un aspetto leggero e festoso legato alle feste natalizie, ma che in realtà ha dietro un grande impegno e spirito per il lavoro di professionisti artigiani e conoscenza e cultura dei prodotti, che insieme si legano e danno benessere e salute alla persona e al Paese. Quindi essere a piazza Colonna, nel cuore istituzionale, non ha solo valore di vicinanza con le Istituzioni di carattere simbolico, ma rappresenta una manifestazione di attenzione alle necessità e ai progetti del comparto delle piccole e medie imprese artigianali.

Il presidente Amerigo Martucciello, nei suoi saluti riconferma la partnership del Consorzio Italiano del Panettone Artigianale con la manifestazione per il terzo anno consecutivo. Il Consorzio Italiano Panettone Artigianale, ricorda che è unico Ente Ufficiale di tutela e valorizzazione del lievitato più importante d’Italia ed è presente con una nuova delegazione di consorziati di qualità che per la prima volta parteciperanno al nostro evento.

Emanuele Giordano con la Gold Event Organization e l’Associazione Made in Italy, tra saluti e ringraziamenti istituzionali e al pubblico, fa cenno al programma e alle novità di quest’anno.

Sottolinea che per tanti visitatori la fiera rappresenta “un ‘dolce’ appuntamento che ci accompagna al Natale e anche un’occasione per trascorre alcune ore di svago assaporando tutta la fragranza dei migliori panettoni e pandori nati dalla esperienza, dallo studio di tecniche e dalla conoscenza di prodotti, e dalla fantasia nel proporre il tutto con arte dei migliori produttori artigianali d’Italia.

In un bilancio di questo anniversario, sono stati dieci anni di crescita e obiettivi raggiunti nel tempo – continua Giordano –  e ora siamo giunti con soddisfazione alla decima edizione. Lo scorso anno, edizione 2017, ci sono stati circa 25.000 presenze totali. Ma noi ci occupiamo di fare promozione con successo in una edizione estiva con “Il Panettone d’Estate”, che in agosto 2018  si è tenuta a Sorrento. La nostra organizzazione persegue la escalation di successi che sono necessari per supportare le migliori eccellenze nel mondo dei lievitati.  Dal 2008 ad oggi le aziende che hanno partecipato hanno acquisito, anche grazie a queste manifestazioni, notorietà e riconoscimenti a livello nazionale.  Raggiungere, anche con tante difficoltà, non solo con soddisfazioni, la decima edizione è motivo di orgoglio per gli organizzatori della Gold Event Organization e l’Associazione Made in Italy.

In un bilancio vince la qualità

Il grande valore di questa manifestazione, va oltre il prodotto stesso e questa fiera sembra rappresentare, oltre ad una grande occasione di promozione, un importante momento di incontro e di riflessione per tutti.

Il messaggio che vuole passare nell’assaggio, ma anche negli sguardi di chi, quando ti offre il bocconcino prelibato, ti vuole trasmettere è che ama ciò che fa, e che un prodotto artigianale fa nella differenza e si distingue da un prodotto industriale. Ma non banalmente e in modo scontato.

Un panettone o un pandoro tendono a raccontare non solo un’arte di maestro pasticcere e la storia della propria famiglia. Raccontano un territorio e lo conservano. Raccontano i  prodotti della sua terra, la sua tradizione e come il passato si unisce al presente proiettandosi verso il futuro.

Raccontano la difficoltà di queste realtà locali e tipiche che sono “buone” perché sono paladine della “qualità” e che la difficoltà più grande è quella di difendere i loro prodotti da “mostri” che hanno come obiettivi unicamente la “quantità” senza scrupoli.

Il Panettone e il Pandoro sono prodotti tipici italiani, Made in Italy, e che a volte è difficile difenderli da contraffazioni o alimenti similari che vengono proposti soprattutto all’estero spacciati per le nostre specialità. La difficoltà è proprio nella legislazione che riguarda unicamente un “disciplinare” in vigore solo nel territorio italiano.

Le parole possono essere tante ma a parlare sono loro. I protagonisti rimangono i panettoni e i pandori realizzati artigianalmente, proposti in versione di ricetta tradizionale e di fantasie di gusto e sapori svariati, tra creme e frutta fresca e secca, per riuscire ad accontentare e sorprendere i palati più esigenti, in un percorso sensoriale che soddisfa occhi, naso, gola, cuore e mente. E tutto questo toglie ogni dubbio.

L’edizione 2018

L’edizione 2018 vede i visitatori protagonisti del Contest “Ambasciatore del Panettone” dove sarà il consumatore finale a decretare il miglior panettone secondo i propri gusti con assaggi e una regolare votazione. La Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro è stata la prima ad introdurre una giuria totalmente imparziale, nazional-popolare ed a garanzia e tutela dei prodotti e degli artigiani.

Una vera e propria novità di questa edizione della fiera sarà “SocialPanettone”, ossia il Contest dedicato, stavolta, ai visitatori.
Un concorso fotografico dedicato ai visitatori che pubblicheranno su Facebook alcune immagini relative ai panettoni presenti in fiera con l’hashtag #panettonepandoro taggando sempre la pagina ufficiale della Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro.
Saranno i Maestri Pasticceri a votare la migliore fotografia che sarà premiata con un panettone presente alla kermesse. Tra le novità della X Edizione vi è anche un Contest dedicato a tutti i Maestri Pasticceri fuori fiera: il Gala del Panettone che sarà un concorso che si svolgerà esclusivamente online tramite la pagina Facebook “Gala del Panettone” dove verranno pubblicate fotografie dei Maestri Pasticceri e di panettoni da votare tramite like con possibilità di condivisione.

Durante la kermesse, inoltre, l’Organizzazione conferirà anche speciali menzioni ad alcuni espositori che si sono distinti nel settore dei lievitati artigianali proponendo prodotti altamente innovativi.
Tra le novità l’organizzazione della Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro da questa edizione darà spazio anche a dei percorsi di degustazione sensoriale e dimostrazioni a numero chiuso ed in area. Le dimostrazioni e le degustazioni sensoriali saranno realizzate anche in partnership con il noto brand “Figli di Pasta Madre” che raccoglie produttori di lievitati di altissima qualità sia in Italia che all’estero.

Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro
Unica manifestazione che promuove il vero Made in Italy nel settore dei lievitati
ROMA 17 E 18 NOVEMBRE 2018 - PALAZZO FERRAJOLI - PIAZZA COLONNA, 355
FIRENZE 24 E 25 NOVEMBRE 2018- AUDITORIUM AL DUOMO - VIA DE' CERRETANI, 54/R
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here