SHARE
di Elena Galifi

Con “Numa Pompilio in Mezze maniche” l’omaggio ad Albertone

Chef Narrante rende omaggio ad Alberto Sordi e, per celebrare, il 15 giugno, 100 anni dalla sua nascita e propone la nuova ricetta “Numa Pompilio in Mezze maniche”.

Nel piatto tra gli ingredienti di eccellenza un racconto nato dalla originale collaborazione tra la potenza narrante di Emilio Pompeo e le riflessioni ad alta voce della giornalista, Elena Galifi. Il video vede  la collaborazione della società di immagine  Logoutlet e la regia di Aldo Caporaso.

Il piatto onora Albertone, ma anche il cinema, la cultura, la storia, le ricette italiane, l’allegria, ma soprattutto l’amore per la natura e per la qualità delle nostre terre italiane, per i suoi prodotti e le tradizioni in cucina e nella storia.


Emilio Pompeo, Chef Narrante, colpisce ancora. Questa volta conduce un dialogo ideale e fantasioso con l’Albertone nazionale.

In un video gli parla mentre realizza la sua nuova proposta tra i fornelli, ideata per Alberto Sordi a 100 anni dalla sua nascita.
Ne viene fuori un racconto che sintetizza nello stesso piatto la grandezza del Maestro Sordi e il gusto degli ingredienti romani e campani, in una fusione armoniosa e pacifica di emozioni e colori.

L’idea nasce in pieno tempo di Covid 19, quando il dialogo era consentito unicamente a distanza. E prende forma nella collaborazione spontanea e casuale tra la mente fervida dello Chef Narrante e la fantasiosa penna di Elena Galifi, che ne ha assecondato e arricchito la sua creatività. Nasce in quelle insonni, in cui le parole prendono la forma di un folle progetto.

La ricetta in un racconto

Chef Narrante ricorda che in periodo di Covid 19 hanno preso il via le celebrazioni del centenario – e nel marzo 2020 – la Casa di Sordi, destinata a Museo del Cinema, doveva essere aperta al pubblico. La villa si trova in Piazza Numa Pompilio e da lì, in omaggio a Sordi, il nome del nuovo piatto “Numa Pompilio in Mezze maniche”.

Era impossibile raggiungere la casa di Albertone, come di fatto ogni altra dimora, e lo Chef Narrante con il suo racconto e la realizzazione del suo piatto è riuscito ad unire tutti attorno allo stesso tavolo.

Il video ha raggiunto in pochi giorni più di 130.000 visualizzazioni

Nel video fa da contorno alla ricetta la cultura, l’allegria, l’ironia, la magia, ma soprattutto l’amore per la natura e per la qualità delle nostre terre italiane, per i suoi prodotti e le tradizioni in cucina e nella storia.

Numa Pompilio in Mezze Maniche – Omaggio ad Alberto Sordi

Chef Narrante presenta Numa Pompilio in Mezze maniche100 anni fa nasceva Alberto Sordi, uno dei più grandi attori della storia del cinema. Chef Narrante lo celebra con “Numa Pompilio in mezze maniche” dal nome del piazzale della sua residenza romana. In un dialogo ideale e immaginario con l’Albertone nazionale si mettono in pentola, come fa il grande attore con le sue maschere, aspetti tragici e grotteschi, cinici e comici, che esprimono vizi e virtù di tutti gli italiani. Ma come nella vita, nel piatto si brinda all’armonia e vince il gusto, la fantasia e i colori…

Pubblicato da Chef Narrante su Sabato 16 maggio 2020

“Numa Pompilio in Mezze maniche”

Nel piatto e nelle parole del Maestro Emilio Pompeo, Chef Narrante, ritroviamo un mondo di colori e sapori. Da Campobasso la pasta in un formato speciale di “mezze maniche”, il taglio n. 38 della “Molisana”, condita da prodotti della terra del Sannio, che provengono dalla filiera tipica locale di pomodori pelati rossi e i gialli datterini, di cipolle, finocchio selvatico, profumato basilico e allegro peperoncino.
Troviamo anche prodotti selezionati di altre zone, come un lardo di eccellenza di maiale casertano, formaggi dell’Azienda di Benevento “Tutto di bufala”, come il pecorino romano Ercole dell’Azienda “La Quercia” di Guidonia proveniente dalla campagna romana. Attorno al piatto, immerso nel verde, non manca un suggestivo arredo di scena firmato “L’aquilone” di Fragnito Maria, artigianato locale di Pietrelcina.
In un calice a onorare Alberto sordi e brindare al piatto, un buon vino Dop Falanghina del Sannio – dell’Azienda Bicu de Fremundi.

Quello che ne viene fuori, nonostante le difficoltà per la realizzazione in tempo di Covid-19, è un messaggio dello Chef Narrante pieno di passione e speranza per il futuro. Qualcosa che rifiuta ogni bruttura e che trasforma in resilienza.

Con la complice e dissacrante ironia dei personaggi interpretati nel tempo da Alberto Sordi, sbeffeggia la sorte (che in questo momento è planetaria) e regala un concentrato di fiducia nelle risorse etiche e culturali di cui disponiamo e che rappresentano la vera ricchezza, quali ingredienti per costruire la pace.

Una visione forgiata in armonie di forme e colori del piatto intitolato a Numa Pompilio, nelle mani dello Chef Narrante.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here