SHARE

CEREALIA 

L’acqua e la terra

Sostenibilità ambientale e sicurezza sociale

Si apre ufficialmente il 7 giugno presso l’Istituto della Enciclopedia Italiana a Roma, l’ottava edizione di Cerealia – festival dedicato a tutti i cereali

Trae ispirazione dagli antichi rituali romani delle Vestali e dei Ludi di Cerere – per portare il suo contributo all’interscambio culturale nel Mediterraneo a vari livelli (da cui il sottotitolo “Cerere e il Mediterraneo”), affrontando i temi di Alimentazione, Ambiente, Economia, Turismo, Identità e Culture.

L’8° EDIZIONE vede coinvolte: ROMA – LAZIO – SICILIA – CALABRIA – LOMBARDIA – LA REPUBBLICA DI MALTA PAESE OSPITE


Promosso dalla costituenda Rete CF – Rete Cerealia Festival, Cerealia è stato inserito nel calendario istituzionale dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale e dell’Anno del Cibo Italiano promossi dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e partecipa al tavolo di programmazione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Il festival è inoltre incluso nel calendario istituzionale del programma Italia, Culture, Mediterraneo promosso dalla Direzione Generale del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Cerealia è premiato dell’EFFE LABEL – Europe for Festivals, Festivals for Europe quale Festival Europeo di Eccellenza (2017/2018).

Negli anni scorsi sono stato raggiunti significativi gemellaggi internazionali, atti a diffondere la conoscenza e coscienza del valore della terra e delle culture autoctone, riallacciare i legami tra il territorio di produzione e la tavola del consumatore, riportando in vita anche usi e costumi antichi, fondati sul rispetto della terra e dei suoi frutti: Egitto (2011;), Turchia (2012), Grecia (2013), Cipro (2014), Croazia (2015), Marocco (2016), i Trattati tra Roma e Unione Europea (2017).

L’ottava edizione è dedicata alla Repubblica di Malta in occasione della nomina di La Valletta a Capitale Europea della Cultura 2018.

Grazie alla collaborazione con la Fondazione La Valletta 2018 e l’Ambasciata di Malta in Italia, la giornata del 9 giugno a Roma all’Off Off Theatre, sarà dedicata alla storia millenaria di questa giovane repubblica che, per la sua posizione strategica, è stata luogo d’incontro di diverse culture e, fin dall’antichità, nodo di scambio per le rotte commerciali nel Mediterraneo.

Focus tematico quest’anno: Ambiente e Paesaggio

Il focus tematico quest’anno è incentrato su Ambiente e Paesaggio, sulle modifiche in atto a causa dei cambiamenti climatici, sull’impatto dell’inquinamento sia sul territorio, che nel mare e sugli stili di vita.

 

Il tema guida infatti è L’acqua e la terra. Sostenibilità ambientale e sicurezza sociale”.

All’ecologia marina e alla salvaguardia degli ambienti costieri sarà dedicata la giornata del 10 giugno a Sabaudia, con l’apertura straordinaria del sito archeologico della Villa di Domiziano e varie attività culturali e di valorizzazione del territorio, oltre ad un workshop valido ai fini dei crediti professionali per i giornalisti.

 

Ricco e articolato è come sempre l’intero programma 2018 del Festival dislocato in vari luoghi della capitale e in altre città italiane, tra cui Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018, confermando la sua struttura di festival diffuso, con iniziative che anticipano l’apertura ufficiale e proseguiranno in autunno tra Sicilia e Lombardia.

Cerealia collabora inoltre con l’ENEA e l’Accademia delle Scienze detta dei XL per il Wheats & Women: International Conference and “Carlotta Award 2018”, prima edizione del premio per ricercatrici nel campo dei cereali che si terrà a Roma il 14 e 15 giugno 2018.

Tra le opportunità di questa VIII edizione i diverti portatori d’interesse del Festival potranno usufruire dei risultati della ricerca promossa da Osservatorio Salute e Sicurezza, il cui questionario “Cibo e Societàè disponibile anche in pdf al link sulla home www.osas.tv fino a dicembre 2018.

Questo studio pilota permetterà di acquisire dati qualitativi e quantitativi provenienti dai partecipanti agli eventi di Cerealia, consentendo anche un feedback prezioso sui bisogni espressi dalla cittadinanza e favorendo, così lo sviluppo di un processo virtuoso di valutazione delle azioni e delle attività della rete di Cerealia.

Maggiori informazioni e dettagli sul programma al sito: 
www.cerealialudi.org
“CEREALIA.LA FESTA DEI CEREALI. CERERE E IL MEDITERRANEO”
L’acqua e la terra. Sostenibilità ambientale e 
sicurezza sociale
8° EDIZIONE 
ROMA – LAZIO – SICILIA – CALABRIA – LOMBARDIA
LA REPUBBLICA DI MALTA PAESE OSPITE
FACEBOOK: https://www.facebook.com/CerealiaFestival 
TWITTER: https://twitter.com/CerealiaFest 
Yutube https://www.youtube.com/user/cerealialudi

Enti promotori

Rete Cerealia Festival: Archeoclub d’Italia sezione di Roma, Agroalimentare in rosa, Baicr Cultura della Relazione, FIDAF, Gustolab International Food Systems and Sustainability, ComeUnaMarea Onlus, Istituto Nazionale di Sociologia Rurale (INSOR), associazione La Lestra (Tarquinia), La Rotta dei Fenici – Itinerario d’Europa, Consorzio Agroalimentare di Filiera Corta e dei Mercati Agricoli, Minimo Impatto, Music Theatre International, Osservatorio Salute e Sicurezza, Prospettive mediterranee, Spotzone, Aisu verso Itaca. Produzione esecutiva Music Theatre International.

Patrocini:

Ambasciata della Repubblica di Malta, Fondazione La Valletta 2018, Anno del Cibo, Anno Europeo del Patrimonio Culturale, MAECI, Italia Culture Mediterraneo –MAECI, Fondazione Anna Lindh Rete Italiana, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, RIDE-APS (Rete per il dialogo Euromediterraneo), CREA, ENEA, Università La Sapienza di Roma – Dipartimento di Biologia Ambientale, Sovrintendenza del Mare – Regione Sicilia, Università degli Studi di Palermo, Fondazione Museo della Pasta, Regione Lazio, ARSIAL, CNA, Città di Palermo, Roma Capitale, Comune di Magliano Sabina, Isola delle Femmine, Comune di Tarquinia, Città Metropolinata di Palermo, Palermo 2018 Capitale Italiana della Cultura, Regione Sicilia, ISPRA

Partner organizzativi:

Orto del Pellegrino, Archeoclub d’Italia sede di Vibo Valentia, Slow Food Albano e Ariccia
Collaborazioni: Mostre Diffuse – BYCAM FOTOGRAFIA, Sovrano militare Ordine ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta, Accademia delle Scienze della dei XL, Progetto Mediterranea, Istituto Professionale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera I.P.S.S.E.O.A. “Sandro Pertini” di Magliano Sabina, Associazione Marevivo, Istituto Zooprofilattico, Riserva Naturale Saline di Tarquinia, Università degli Studi della Tuscia, Coltivendo, Osservatorio Farmers Markets, Orto Botanico dell’Università di Tor Vergata, Gruppo Danza Oggi, Inscena-Experimenti Dance Company, associazione Il Ventaglio, Associazione Panificatori di Roma e Provincia, Club Unesco di Vibo Valentia, Life and Life, E-Campus Università, Museo di Zoologia Doderlein, Università La Sapienza – Museo dell’Orto Botanico, I.C.S. Itria Atria Palermo, DVD Dance Vibo Valentia,Istituto Comprensivo Karol Wojtyla, IPS Filosi, Fondazione BioCambus, EcoStello Magliano Sabina, Med Experience, Salinas-Museo Archeologico di Palermo, World Environmental Education Congress Network, DIOMEDA Centro studi ricerche e progettazione, Fondazione Varrone, Istituto Pangea
Media partner: .Eco, Radio Godot, REA –Radio Televisioni Europee
Partner tecnici: Hotel Le Dune, Ecostoviglie, Antica Forneria Porzio, Fustock Birreria, Gruppo Giovani Panificator Farchioni, Ivan il re del pane, HER, Farchioni, Torpedino

Sponsor:

4Changing, BCC Roma, UniCoop Tirreno
Gemellaggi: Giornate del Mediterraneo Antico / Rotta dei Fenici, Festival Europeo delle Vie Francigene, Re Boat Race, Earthinkfestival, ViniCibando, Eataly Roma, Blue Sea Land

SHARE
Previous articleLa formazione premia sempre e viene premiata
Next articleLa nazionale di calcio femminile si qualifica al mondiale di Francia 2019
Elena Galifi
Sono un'appassionata giornalista, iscritta nell'elenco pubblicista dal 1993. Nel Punto News.net sono il Direttore Responsabile. L’ho creato nel 2012 e oggi, con un rinnovato team, lo ripropongo in una nuova versione. Considero la comunicazione da sviluppare in ogni forma espressiva. Per me è l’elemento essenziale per la vita e per la mia stessa esistenza. Di me posso dire che …la curiosità uccise il gatto ma non potrà mai uccidere me. elena.galifi@ilpuntonews.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here