SHARE
IN GIRO TRA MITI SICILIANI di Jessica Montemagno

Eccoci giunti alla terza e ultima tappa del nostro GIRO TRA I MITI SICILIANI, in attesa che parta la 101esima edizione del Giro d’Italia che ci delizierà dal 4 al 27 maggio

Arriverà in Italia, e in particolare il Sicilia, l’8 maggio con la quarta tappa del Giro d’Italia, attraversando l’Isola per circa 191 km tra salite, saliscendi e percorsi impetuosi, ma soprattutto tra paesaggi meravigliosi.

In attesa del Giro mozzafiato siciliano, dopo aver ascoltato le leggende nella prima tappa delle tre ninfe e nella seconda del gigante burbero e solitario, ora, con la nostra terza narrazione, divertiamoci a sognare e immaginare come possa essere nato il nome della nostra splendida Isola: SICILIA


Il mito narra di una principessa libanese di nome Sicilia a cui appena data alla luce venne fatto un sortilegio dalla strega cattiva.

Così, al raggiungimento del 15 anno d’età la ragazza avrebbe dovuto abbandonare la sua terra, se ciò non fosse avvenuto ella sarebbe morta, nelle fauci del famelico mostro Greco-Levante apparso sotto le sembianze di un gatto mammone.

Così con la tristezza nel cuore, sia da parte dei genitori che della ragazza, proprio al compimento del quindicesimo anno di età, lasciò la sua famiglia e la sua terra, e in solitudine Sicilia partì con la sua barca tra le onde del Mediterraneo, navigò per lungo e largo senza trovare terra, ma quando anche le ultime speranze stavano per volgere al termine insieme alle risorse approdo in una piccola isola molto rigogliosa, su spiaggia meravigliosa, in una terra calda e soleggiata, ricca di fiori, frutti e profumi meravigliosi, ma …disabitata, o meglio abitata solo da un giovane bello forte e vigoroso.

Il bellissimo giovane la confortò e le spiegò il mistero di quella terra ricca, ma deserta: da tempo gli originari abitanti sono tutti morti di peste, ma gli dei o il destino avevano deciso di riportarvi una razza più forte, fiera, gentile. Per questo compito erano stati scelti proprio i due ragazzi.

Dall’unione del giovane e della bella principessa nacque una dinastia e l’isola venne chiamata Sicilia, in onore della principessa, ribattezzata con il nome di colei che portò in grembo le prime, nuove, future generazioni: Sicilia


A questo punto non mi resta che lasciare spazio alle affascinanti tappe del Giro d’Italia.

A presto, in Sicilia!


Jessica Montemagno –  Siciliana.  Sociologa. Tutor e docente di materie umanistiche in enti di formazione regionali. Aspirante pubblicista e collaboratrice in un emittente televisiva siciliana. Adoro scoprire e raccontare ciò che mi circonda, per poter crescere ed accarezzare anche solo con lo sguardo le numerose bellezze del mondo.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here