SHARE

Zero

Cinque ragazzini che trascorrono una vacanza insieme.  I loro sogni si scontrano con la realtà di una brutta storia di sangue che li coinvolge in prima persona e li segnerà per tutta la vita

Dopo il successo cinematografico di “Non ci resta che il Crimine” e dopo l’affermazione indiscussa al teatro con “Sogno di una notte di mezza estate”, Massimiliano Bruno torna in palcoscenico a Roma al Piccolo Eliseo con “Zero”, questa volta con un monologo accompagnato da un quartetto di musicisti. Questa volta ci condurrà all’interno di un vero e proprio giallo teatrale, svelando i profili di cinque personaggi protagonisti della storia.


In una stazione dei Carabinieri di un paesino calabrese, un maresciallo sta interrogando un giovane postino da tutti conosciuto con il soprannome di “Cacasotto”.

Il racconto del postino parte dall’estate del 1982 e rievoca la storia di cinque ragazzini che trascorrono una vacanza insieme. I loro sogni si scontrano con la realtà di una brutta storia di sangue che li coinvolge in prima persona e li segnerà per tutta la vita. I cinque protagonisti, tutti interpretati da Massimiliano Bruno, si danno un irrazionale appuntamento per pareggiare i conti con la giustizia e vendicarsi del torto subito. Una vendetta lunga più di venti anni che diventa una vera e propria ragione di vita.

Un atto unico dove la parola è strappata, esaltata, masticata, inghiottita da questi personaggi perdenti che si muovono sul filo del ricordo accompagnati da un quartetto di musicisti che ne scandiscono gli stati d’animo.

Zero racconta un countdown verso una battaglia finale, fino al momento della resa dei conti, che il pubblico scoprirà solo nell’ultima scena.

Un giallo teatrale dove ci si diverte e si riflette sulla cattiveria umana. Un intrigo disperato e sarcastico proposto con lo stomaco e il cuore.

Lo spettacolo è il primo di una trilogia di monologhi scritta dall’autore, gli altri due furono Gli ultimi saranno ultimi interpretato da Paola Cortellesi per la regia di Giampiero Solari e Furio Andreotti e Agostino interpretato da Rolando Ravello per la regia di Massimo Gioielli.

Zero
Scritto e interpretato da Massimiliano Bruno

Chitarra e basso Massimo Giangrande
Piano rhodes e moog Andrea Biagioli
Violoncello Fabrizia Pandimiglio
Batteria e percussioni Augusto Zanonzini
Fonico audio Sante Di Clemente
Musiche di Massimo Giangrande
Costumi Alberto Moretti
Assistente alla regia Susan El Sawi
 
Regia Furio Andreotti
Produzione CORTE ARCANA | ISOLA TROVATA
PICCOLO ELISEO
Via Nazionale 183 – 00184 Roma

Da giovedì 21 a domenica 31 marzo 2019
Orario spettacoli:
Da martedì a sabato ore 20.00
domenica ore 17.00

Biglietteria tel. 06.83510216
Biglietteria on-line www.teatroeliseo.com e www.vivaticket.it
Call center Vivaticket: 892234
Prezzo 20€
Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here